Descrizione immagine

+39 366 1110731

Descrizione immagine

info@villainrosa.it

Un giro enogastronomico?


Il Molise, piccola regione poco conosciuta, offre molti spunti interessanti ad appassionati enogastronomi.


Proviamo a fare un elenco di cibi, sicuramente errato per difetto:

  • latticini e formaggi vaccini e di pecora di grande sapore e genuinità (un fiordilatte che vi sfido a trovarne altri così!),
  • pasta artigianale ed industriale ai migliori livelli,
  • ottima carne d’agnello e di maiale,
  • funghi: porcini, in particolare,
  • un re: il tartufo, sia nero estivo che bianco autunnale,
  • un grande passepartout: l’olio extravergine di oliva Molise D.O.P., di gusto fruttato con leggere sfumature amarognole e piccanti,
  • un pane col sapore d’altri tempi.

Aggiungiamo vini di grande interesse e birre artigianali di qualità.


I vini: abbiamo un grande vitigno autoctono, il tintilia, lavorato sapientemente da varie cantine regionali, che lo declinano con sfumature diverse, tutte apprezzabili.

Poi ancora, tra gli italiani rossi, aglianico, sangiovese, montepulciano, barbera, pinot nero e ciliegiolo; per i bianchi, falanghina, greco, trebbiano, malvasia e bombino.

Varie cantine con procedimenti di lavoro di grande qualità hanno ottenuto, nell’ultimo decennio, premi e riconoscimenti.


Non dimentichiamo le birre: ormai sono diversi i birrifici di qualità, in regione, che offrono un repertorio piuttosto vasto. Si va dalle Pale Ale inglesi (leggere e poco alcoliche) alle Tripel belghe (forti di malto e di spiccata gradazione alcolica), senza dimenticare le Stout (birre scure di malto tostato) e le Blanche (birre di frumento dal gusto speziato).